2020: Anno del Topo

Il 2020 è l’anno del topo, il primo animale dello zodiaco cinese

topo zodiaco giapponese

Come funziona lo zodiaco in Giappone

Lo zodiaco animale cinese (eto) fu introdotto in Giappone tra il terzo e il quarto secolo. Era principalmente usato come un modo per indicare il giorno, il mese, l’anno, l’ora del giorno, l’orientamento nello spazio, così come l’ordine in una sequenza di eventi in una forma simbolica.

Poiché ci sono dodici animali nello zodiaco, viene anche chiamato juni-shi (“i dodici rami”, con juni che significa “dodici” in giapponese). Il ciclo ruota ogni dodici anni e l’animale dell’anno cambia ogni primo gennaio.

La leggenda dei dodici animali dello zodiaco

eto animali zodiaco
I 12 animali dello zodiaco cinese

Questa è la leggenda dello zodiaco cinese più diffusa.

L’Imperatore di Giada (L’Imperatore divino, in cielo nel folklore cinese) ordinò che gli animali fossero designati come segni del calendario e che i dodici arrivati per primi sarebbero stati selezionati. Quel giorno, il topo si alzò molto presto e si precipitò subito sul luogo di raccolta. Sulla strada, incontrò il bue che correva molto più veloce di lui.

Per non restare indietro, al topo venne una buona idea e salì sulla groppa del bue. Il bue lo fece stare, a condizione che il topo cantasse per lui tutto il tempo. Così andarono e Il bue era felice pensando che sarebbe stato il primo segno dello zodiaco ma, all’arrivo, il topo saltò giù e divenne il primo animale fortunato dello zodiaco cinese. È così che il topo vinse la gara.

Allora, quali sono i 12 animali dello zodiaco cinese in ordine?

Topo, Bue, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Pecora, Scimmia, Gallo, Cane, Maiale.

子 (Ne): Rat
丑 (Ushi): Ox
寅 (Tora): Tiger
卯 (U): Rabbit
辰 (Tatsu): Dragon
巳 (Mi): Snake
午 (Uma): Horse
未 (Hitsuji): Sheep
申 (Saru): Monkey
酉 (Tori): Rooster
戌 (Inu): Dog
亥 (Inoshishi): Wild Boar

Segni dello zodiaco nei santuari giapponesi

Nei santuari giapponesi, vedrai spesso molti oggetti legati ai dodici animali dello zodiaco. Ad esempio, nel Santuario di Hakuto (prefettura di Tottori) troverai il Coniglio, mentre il Santuario di Gou (Kyoto) è dedicato al segno del Cinghiale.

Questi simboli zodiacali si trovano sparsi nei santuari e sono uno dei loro punti forti e caratteristici. Se si guardano i miti e le leggende sul rapporto tra eto e santuari, si può avere un’idea di quanto antica sia la loro storia e forte la loro connessione.

Durante Hatsumode (la prima visita al santuario dell’anno), molte persone acquistano omikuji (un oracolo cartaceo). Sebbene esistano molti tipi di omikuji, l’eto-mikuji, che significa estrarre la carta della fortuna per l’anno in cui sei nato, è uno dei più popolari.

Gli oracoli di carta trovati nel Santuario di Shimogamo e nel Santuario di Toyokuni a Kyoto, sono collocati all’interno di un piccolo oggetto in ceramica a forma di animale. Dopo esserti divertito a leggerli, non vedrai l’ora di portare a casa questo simpatico oggetto e metterlo su una mensola nella tua stanza. Sono dei souvenir deliziosi!

Gli animali dello zodiaco e l’anno nuovo: 2020 Anno del Topo

In Giappone, incontrerai ovunque oggetti che ricordano i Dodici Animali dello Zodiaco, specialmente nel periodo che va da Novembre ai primi mesi dell’anno nuovo.

I giapponesi rivelano tutto il loro amore per la cartoleria quando si tratta di scrivere biglietti di auguri di Capodanno (nengajo). Decorarli è una vera e propria arte e ci sono anche dei concorsi appositi.

I dodici segni animali del calendario orientale sono incorporati nelle cartoline e nei francobolli di Capodanno, quindi è qualcosa di cui tutti diventano consapevoli in questo periodo dell’anno. Qui sotto i francobolli speciali per il 2020, Anno del Topo.

francobollo anno topo

Le pasticcerie e le catene di dolciumi poi, fanno a gara a chi sforna il prodotto più kawaii e più celebrativo. Qui i doughnut di Krispy Kreme:

 2020 rat year sweets japan
Krispy Kreme

Moltissimi gli oggetti a tema; dalle ghirlande benaugurali agli animali di cartapesta fabbricati artigianalmente nella prefettura di Fukushima.

ginza six anno del topo
Ginza SiX

L’anno del Topo

Nel nuovo anno, donne e uomini nati sotto lo stesso segno dell’anno attuale sono chiamati toshi-otoko per gli uomini e toshi-onna per le donne. La parola toshi significa anno, e otoko e onna significano rispettivamente “uomo” e “donna”. Si dice che quando ritorna l’animale del proprio anno, sia un anno particolarmente bene augurante e che sia un anno da cui aspettarsi molto.

Hariko – topo di cartapesta tipico di Aizu, Fukushima.

Caratteristiche dei nati sotto il segno del Topo

Il topo è anche associato al ramo terrestre (地支 —dì zhī) Zi (子) e alle ore di mezzanotte. Nei termini di yin e yang (阴阳 —yīn yáng), il topo è yang e rappresenta l’inizio di un nuovo giorno (non a caso è il primo nello zodiaco).

Nella cultura cinese, i topi erano visti come un segno di ricchezza. Visto il loro tasso di riproduzione, anche le coppie sposate pregano loro per avere bambini.

Ottimista ed energico, le persone nate nell’anno dei topi sono simpatiche per tutti. Sono sensibili alle emozioni degli altri ma sono testardi con la propria opinione. La loro personalità è gentile, ma a causa delle scarse capacità comunicative, le loro parole possono sembrare scortesi e maleducate. Hanno molte idee ma, a causa della scarsa attitudine da leader, non sempre riescono a portarle ad esecuzione.

Dal punto di vista finanziario, amano il risparmio e possono essere avari. Tuttavia, il loro amore per l’accaparramento a volte li farà sprecare soldi per cose inutili.

Le persone nate nell’Anno del Topo sono istintive, acute e vigili di natura, il che le rende uomini d’affari brillanti. Sono anche sofisticati e popolari nell’interazione sociale. Sono ottimisti e molto adattabili, apprezzati dagli altri.

I precedenti anni del topo sono stati:
1936
1948
1960
1972
1984
1996
2008

animale cartapesta fukushima iroha
copyright @IrohaFirenze
2020 Anno del Topo

Buon anno a tutti!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *