Festival del Glicine al Santuario Kameido Tenjin

ponte rosso Giappone Kameido Tenjin
Il caratteristico ponte del Santuario Tenjin

Il Kameido Tenjin Shrine è il miglior posto a Tokyo dove godere della fioritura del glicine.

A partire da metà aprile, delicati fiori lilla si dondolano dalle antiche travi in legno del Kameido Shrine, mentre il loro profumo si diffonde leggero nell’aria. E’ un santuario molto antico e suggestivo, che non potete assolutamente perdervi!

Situato in una shitamachi (una zona tradizionale della città) in Koto Ward, questo santuario è lontano dagli abituali circuiti turistici ma facilmente raggiungibile dallo Sky Tree.

shitamachi tokyo koto ward
Koto Ward

Il santuario Kameido Tenjin

Il santuario fu costruito nel 1646, in onore di Sugawara no Michizane, uno studioso e politico del periodo Heian (IX secolo). Questi, nonostante avesse servito fedelmente diversi imperatori e fosse un abile politico, fu destituito da un membro della potente famiglia Fujiwara. Anni dopo la sua morte, il Giappone dovette affrontare svariati disastri naturali e sciagure e molti attribuivano questa “sfortuna” al fantasma di Michizane, adirato per come era stato trattato. Così, per calmarne l’ipotetico fantasma, si decise di costruire santuari dedicati a questo personaggio, riferendosi a lui come Tenjin, divinità del cielo. Nei primi secoli, Tenjin veniva adorato per evitare e placare i disastri naturali ma, nel corso del tempo, la sua figura ha assunto il ruolo di protettore degli studiosi. Ad oggi, molti studenti si recano al santuario per pregare prima di un esame, e vi tornano a ringraziare se l’esito è stato positivo.

ema tavolette legno santuario shinto Kameido Tenjin Shrine
Ema con la rappresentazione del santuario e del glicine in fiore

In molti hanno pregato in questo santuario, attivo dal 1646 al 1945, anno in cui fu distrutto dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. In seguito, il Kameido fu ricostruito così come lo vediamo adesso, sempre mantenendo la sua struttura originale, con il caratteristico ponte e i laghetti decorati dal glicine in fiore.

Moltissime le stampe di tipo ukiyo-e che ci mostrano il suo fascino antico, rimasto immutato nei secoli.

Kameido tenjin shrine hiroshige
“Inside Kameido Tenjin Shrine”
n.65 / 100 One Hundred Famous Views of Edo
Utagawa Hiroshige (1856)
Kameido Tenjin bridge Yoshida Hiroshi
Kameido Bridge, from the series Twelve Scenes of Tokyo
Yoshida Hiroshi (1927)
Wisteria Blossoms at Kameido , picture (1910)

Vi lascio anche il link di una pagina che raccoglie ukiyo-e e materiale fotografico sul Kameido Tenjin Shrine. Tutte stampe e immagini bellissime: http://www.ukiyoe-gallery.com/kameido-woodblocks.htm

Il Festival del Glicine – Fuji Matsuri

Ma torniamo al nostro Festival del Glicine in fiore, che si tiene ogni anno a partire da metà Aprile fino alla prima di Maggio, coincidendo solitamente con la Golden Week.

Vi avverto che è un luogo molto affollato e, anche se non è molto conosciuto dai turisti, è un punto di riferimento per i locali della zona. Frequentatissimo, preparatevi a fare anche un po’ di fila per entrare e armatevi di pazienza, perché lo spazio all’interno è limitato ed è probabilmente l’unico posto in Giappone dove ho quasi dovuto “sgomitare” per camminare (come si può notare dalle foto).

Un grande laghetto domina il centro del santuario e il camminamento gli gira tutto attorno, offrendo numerosi scorci romantici con il glicine che si riflette nelle acque. Il glicine; ecco il vero protagonista: lo trovate ovunque, pendente dai tralicci in legno che formano delle vere e proprie tettoie sotto le quali potete camminare incantati.

Seguendo il sentiero che prosegue dall’entrata principale, arriverete al caratteristico e famosissimo ponte curvo che offre uno sguardo sopra elevato in direzione Sky Tree. Bellissimo, nella sua cornice di glicine.

ponte rosso Sky tree tokyo Kameido Tenjin Shrine

Forse avrei voluto godermi tutta questa meraviglia con più calma, meno persone e più tempo per scattare le foto, ma se fossi andata in un altro momento mi sarei persa lo spettacolo dei banchini di street food.

Tantissimi quelli di pesce fresco e, a dir la verità, anche un po’ impressionanti dopo che ho capito che la testa rientra tra le parti del pesce commestibili.

street food giapponese pesce
Tradizionale pesce sotto sale

Al Kameido Tenjin ho trovato un’atmosfera veramente unica, festosa, confusionaria, affollatissima e, per tutte queste ragioni, indimenticabile. E poi i glicini…meravigliosi.

Se siete a Tokyo nel periodo giusto non potete assolutamente perdervi il Fuji Matsuri e lo spettacolo offerto dal suo santuario.

kameido tenjin glicine


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *